QUAL È IL MEZZO MIGLIORE PER COMUNICARE?

IL-MEZZO-MIGLIORE-PER-COMUNICARE_634

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qual é il mezzo per comunicare che usate di più?
Telefono? E-mail? SMS? Messenger? Skype? Whatsapp?
Già il fatto di poterne elencare una quantità… praticamente infinita… Ci fa capire com’è cambiato il mondo in pochissimi anni.
Ho volutamente omesso i segnali di fumo, i piccioni viaggiatori, i messi a cavallo, la posta celere  e gli inossidabili FAX.

Confesso subito che odio i FAX.
Dieci anni fa avevo dato loro non più di sei mesi di vita, proponendo a un sacco di aziende di eliminare l’ottuso oggetto preposto al loro invio e alla loro stupida ricezione.
C’è la posta elettronica! Dicevo. E mi si guardava con un certo compatimento. Ok! Pensavo, lasciamo che cadano in disuso da soli… Pochi mesi…
Ieri per certificare la mia casella di posta elettronica “certificata” ho dovuto spedire copia dei miei documenti d’identità via FAX.
Ha vinto lui! Amen!
Segretamente continuo a sperare che un virus li metta tutti fuori uso prima della  fine dell’anno.

Invece amo whatsapp!
È gratis! Lo uso quando voglio senza obbligare ad una risposta simultanea… e ha i baffi blu.
Croce e delizia, i baffi blu.
Invio… Baffo grigio… Due baffi grigi… Baffi blu! Perfetto! Ora so che il mio interlocutore ha visto il mio messaggio. Magari non l’ha letto ma l’ha visto. Se dopo un’ora non ha risposto… Inizio a temere per il suo stato di salute. Nel senso che penso sia  in preda a gravi difficoltà psicomotorie… E che… nel caso continuasse a non rispondere potrei attentare direttamente alla sua salute.
Ma che caspita avrà da fare per non rispondermi… l’ha visto il mio messaggio! I baffi blu lo certificano!
Per mettermi il cuore in pace penso si sia dimenticato lo smarfò a casa aperto sulla mia chat.
Bello però whatsapp quando funziona!

Nell’ambito del lavoro la posta elettronica resta il mezzo di comunicazione per eccellenza.
Veloce, affidabile, personalizzabile. Con la possibilità di allegare facilmente qualsiasi tipo di file.
Evitiamo magari di metterci immagini da 20 megabyte come fossero acqua fresca. Per questo esistono strumenti specifici, gratuiti, facilmente reperibili sul web tipo  www.wetransfer.com
Altrimenti riduciamo le immagini che vogliamo spedire a meno di 1 mega. Apriamole per esempio con il visualizzatore immagini di windows (basterà premere il tasto destro del mouse e ci apparirà tra le opzioni) –  il pulsante “posta elettronica” è lì, ben visibile e facile da usare.

Ultima cosa… Rispondiamo alle e–mail!
Anche a quelle che non riteniamo importanti. Certo, qualcosa può scappare, ma ricordiamoci che una risposta pronta aumenta la nostra credibilità.

Intanto perché non farci una bella telefonata?!
Sì! Col nostro telefonino che tra poco ci fa anche il caffè ma che usiamo sempre meno per telefonare.
Ottima idea!
Soprattutto se pensiamo di chiamare famigliari e amici.
Per lavoro invece, potrebbe non essere sempre conveniente chiamare direttamente al cellulare la persona che stiamo cercando. Soprattutto se non la conosciamo bene. Potremmo capitare in un brutto momento e non ricevere le risposte che vorremmo.
Secondo me sarà sempre più utile di questi tempi farsi precedere da un sms chiedendo di poter chiamare. Almeno per quelli di cui abbiamo il cellulare ma con cui non andiamo a ballare!
Un po’ come bussare prima  di aprire  una porta.

Ecco!

Solo qualche riflessione personale. Ognuno ha le sue preferenze, la sua sensibilità e conosce bene i destinatari delle proprie esternazioni.
Teniamo solo in conto che il panorama degli strumenti a disposizione cambia ogni giorno e con esso anche il colore dei nostri messaggi e delle nostre conversazioni.
Alla prossima con skype, piccioni e segnali di fumo!

–––––––––––

Se pensate di inviare una newsletter ai vostri futuri clienti potremmo pensarci insieme.

Gratis le quattro Newsletter del primo mese!

Chiamami!
Anche senza farti precedere da un sms! ;–)