NON COSTRUIRE UN MURO, INVENTA UN MATTONE

Non-costruire-un-muro

 

Ieri, in un momento di calma piatta, ho preso il mio vecchio mazzo di Obliques Strategies e ho tirato fuori questa:

“Non costruire un muro, inventa un mattone”
Mi è sembrata subito una delle più belle carte scritte da Brian Eno e Peter Schmidt.  Mi sono messo subito all’opera.

Ho inventato 26 moduli
Elementi tridimensionali che ruotando, incastrandosi, accoppiandosi…
formeranno un infinito universo di gioielli

Li ho ingranditi 20 volte
Li ho tagliati, stirati, ruotati, attorcigliati e ne sono venuti oggetti davvero interessanti. Assemblandoli tutti ne verrano dei bei tavoli, librerie,
e poi chissà…

Ne ho preso uno e l’ho ingrandito 100 volte
L’ho tagliato di netto di sbieco, a prima vista era solo una scultura ma credo ne uscirà una bella poltrona.

Un altro l’ho ingrandito 1000 volte
Sembrava ancora una scultura ma questa volta potevo entrarci. Vetrate quattro pareti sarà una casa oppure, lasciato solo così, uno Stand interessante.

Ho mescolato i 26 mattoni come lettere dell’alfabeto
Li ho moltiplicati un milione di volte e ne sono uscite 100 storie.

Le “Obliques Strategies”, che per l’ennesima volta mi hanno regalato uno spunto creativo originale, sono un mazzo di carte creato da Brian Eno e Peter Schmidt per rompere le situazioni di stallo creativo.
Si possono acquistare sul sito di Brian Eno.
Sul web se ne trovano diverse versioni da usare direttamente on–line.
Basta affidarsi al caso e alla propria capacità interpretativa.