fbpx

Articoli

spero di sbagliare

Ho sbagliato tante volte.
Se non mi prendo il rischio di sbagliare non mi emoziono, e di certo non emoziono nessuno con il mio lavoro.

Per trovare qualcosa di buono devo perdermi.
Come quando corro da solo in montagna e di colpo incontro paesaggi mai visti, strade e boschi dove non sono mai stato.
Non è facile. Succede qualcosa di davvero buono quando lo stomaco comincia a chiudersi, tutte le antenne si alzano e percepisco un certo malessere, un senso di smarrimento. 
Bisogna uscire dagli schemi, annusare l’aria di posti inesplorati, suoni, colori, forme verso cui c’è diffidenza.
Provo a mescolare.
La solita linea curva, l’ellisse sensuale, il quadrato che amo, una spirale… Una pezza di cotone o di seta… Ma so che posso metterci altro… e mi capiterà di sbagliare.
Ho imparato a governare la barca senza sapere dove sarà l’approdo.
Sbagliare tutto è solo questione di un attimo ma magari poi sarà bellissimo.
Metterò insieme sottili lastre d’alluminio, sassi neri, schegge di vetro, parole mai scritte.
Spero di sbagliare in qualche modo mai visto.